Struttura chimica e produzione di TDI

Il diisocianato di toluene (TDI) è un diisocianato aromatico disponibile in due isomeri: il 2,4 TDI e il 2,6 TDI.
 
 
 

Tipi di TDI

 
Tipo di TDI Descrizione  Forma a temperatura ambiente
TDI 65/35 Contiene gli isomeri 2,4/2,6 in un rapporto di 65/35 Liquido trasparente
TDI 80/20 Contiene gli isomeri 2,4/2,6 in un rapporto di 80/20 Liquido trasparente
TDI 100 Contiene l’isomero 2,4 per il 99% Liquido trasparente
TDI modificato Isomeri TDI parzialmente reagiti che garantiscono versatilità e ottime proprietà di manipolazione Liquido trasparente
 
L’applicazione principale del TDI è la produzione di schiume poliuretaniche flessibili utilizzate nell’industria dell’arredamento, materassi e sedili di veicoli.
 
La schiuma flessibile utilizzata nei mobili viene prodotta mediante un processo slabstock. Le lastre di schiuma risultanti vengono tagliate in forme che vengono poi assemblate a materiali quali molle o reti per realizzare il prodotto finito.
 
La schiuma flessibile in PU è l’unica schiuma di imbottitura utilizzata nelle sedute imbottite. Per ottenere gradi diversi di comfort, durevolezza, sostegno ecc. si possono utilizzare diversi tipi di schiuma. 
 
Questo prodotto viene utilizzato anche per imbottire materassi. Le schiume poliuretaniche si stanno inoltre diffondendo nel mercato dei materassi a molle. 

 

 

Processo di produzione

 
Il principale percorso commerciale per la produzione di TDI inizia con la nitrazione del toluene mediante acido nitrico per ottenere il dinitrotoluene (DNT), seguita dall’idrogenazione catalitica in diammino toluene (TDA). Il diammino toluene si dissolve in un solvente inerte e reagisce con il fosgene per dare una soluzione di TDI crudo. La soluzione cruda di TDI viene frazionata allo scopo di eliminare residui di fosgene, solvente e acido cloridrico che non hanno reagito prima della distillazione sotto vuoto.